APPROFONDIMENTI - Insieme per UBI

Vai ai contenuti

Menu principale:

ATTIVITA'

Banche Popolari

Le banche popolari, nel diritto italiano, sono istituti di credito solitamente costituiti in forma di società cooperativa.
Esse si differenziano dagli istituti di credito aventi natura giuridica di società per azioni, per le seguenti peculiarità:

  • limite di possesso azionario: ogni socio non può superare lo 0,5% del capitale sociale;

  • mutualità, ancorchè non prevalente: almeno la maggioranza relativa delle quote o delle azioni, è detenuta da clienti dell'istituto;

  • voto capitario: ogni testa un voto;

  • clausola di gradimento.


Come si diventa socio di UBI Banca (Unione di Banche Italiane S.c.p.a.)?
L’ammissione a Socio, avviene a seguito di domanda scritta, redatta su apposita modulistica disponibile nelle filiali delle Banche del Gruppo UBI Banca, contenente le generalità, il domicilio, la cittadinanza ed ogni altra informazione e/o dichiarazione dovuta per legge o per Statuto o richieste dalla Società in via generale; l’aspirante Socio deve inoltre dichiarare di sottoporsi agli obblighi previsti dallo Statuto, dai regolamenti e dalle deliberazioni sociali.
L’accoglimento delle domande di ammissione a Socio viene valutata dal Consiglio di Gestione.
La domanda, previa verifica del requisito patrimoniale minimo di possesso di n.250 azioni, si intende accolta qualora non sia stata comunicata, per iscritto, contraria determinazione al domicilio del richiedente entro 60 (sessanta) giorni dal momento in cui la domanda sia pervenuta alla Società. La qualità di Socio si acquista, a seguito di delibera di ammissione, con l’iscrizione nel libro Soci.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu